Vernici ecosostenibili dagli scarti della frutta

Imprenditori con animo green hanno messo a punto una formulazione ecologica per le vernici destinate alla pittura interna

0
568
vernice ecolosostenibile

Le vernici ecosostenibili stanno diventando la priorità anche per le aziende. Guardando bene, l’ecosostenibilità dei prodotti industriali sta prendendo piede nelle coscienze degli iprenditori.
Osservando la composizione delle vernici attualmente in commercio, possiamo dedurre senza la necessità di apposite analisi, che non sono green.

vernici ecosostenibili

Sono stati presentati i risultati di un prezioso lavoro di collaborazione tra il Gruppo Boero e l’Istituto Italiano di Tecnologia in tema di Economia Circolare.

L’equipe di lavoro ha portato a termine un progetto finalizzato alla realizzazione di pitture innovative che incorporano microparticelle di bioplastica realizzata a partire da scarti vegetali di cacao e arance e da amido di mais.
Le bioplastiche di origine vegetale sono state testate come possibile alternativa ai pigmenti tradizionali utilizzati nella formulazione delle pitture per interni. In particolare le micropraticelle derivanti da amido di mais, di colore bianco, sono state studiate come possibile alternativa al tradizionale pigmento bianco ed opacizzante per la realizzazione di pitture bianco-neutre, poi tinteggiate con diverse colorazioni mediante tradizionale tintometria. Con le bioplastiche provenienti invece da scarti di arancia e cacao, sono state realizzate delle pitture colorate (Giallo Arancia e Marrone Cacao) sfruttando i pigmenti naturali dello scarto vegetale di partenza, ottenendo sia prodotti Decorativi sia prodotti a tinta unita. Le pitture sperimentali sono attualmente in fase di test presso il Centro di Ricerca Boero.

Per produrre 1Kg di vernice occorrono 100 grammi di bioplastica derivata da residui vegetali essiccati. Facendo un rapido calcolo, per 1 kg di prodotto serviranno le bucce di tre arance.
La situazione degli scarti alimentari è piuttosto critica, visto che rappresentano un rifiuto con un alto costo di smaltimento, oltre ad essere in grandi quantità.
In questo caso si ovvierebbe a due problematiche: Lo smaltimento del rifiuto organico e l’eliminazione delle vernici non ecologiche.

Articoli che potrebbero interessarti: Rifiuti in esubero, ecco come trasformarli in energia

Commenti