Super Bowl: donato in beneficenza il rimanente buffet dell’evento

Sport e beneficenza insieme per salvare i più bisognosi.

0
290

Il Super Bowl è un evento importantissimo per il mondo del football ma è anche di più.

E quest’anno, oltre a riempire le pagine dei media per le competizioni sportive o per i personaggi famosi che hanno onorato l’evento, quando si parla di Super Bowl può parlarsi anche di beneficenza.

Gli enti di beneficenza

Gli organizzatori della NFL Green, assieme a Centerplate e all’ente di beneficenza per il recupero alimentare Food Rescue US, hanno unito le loro forze al fine di compiere una grande missione di volontariato nella settimana successiva all’evento che decreta il titolo di campione del mondo nel football.

Più di 13 tonnellate di cibo residuo del Super Bowl sono state devolute in beneficenza in Florida per aiutare i più poveri. Sono stati donati: ali di pollo, carne e salumi non consumati, presi da banchi e cabine VIP.

Sappiamo che l’emergenza alimentare ha un impatto su una persona su sette nello stato della Florida“, ha affermato Carol Shattuck, CEO di Food Rescue US. “Attraverso il nostro lavoro con Centerplate e NFL Green, possiamo assicurarci che il cibo in eccesso proveniente dall’Hard Rock Stadium e dal Miami Beach Convention Center aiuti a nutrire persone e famiglie in tutta Miami, senza contribuire alla crescente crisi dei alimentare negli Stati Uniti“.

A chi è stato donato il cibo

La quantità di cibo donato dovrebbe bastare a nutrire circa 20.000 persone ed è stato donato a rifugi di tutto il sud della Florida. in particolare, è stato distribuito alla Miami Rescue Mission, al Broward Outreach Center, al Broward Partnership for the Homeless, al Lotus House Shelter e alla Camillus House.

Ellen Bowen, direttore di Food Rescue US Miami, ha dichiarato in un’intervista alla ESPN: “È un lavoro di volontariato completo per tutti. Vogliamo solo aiutare le persone bisognose. È incredibile vedere quanto cibo c’è che altrimenti sarebbe stato gettato nella spazzatura che ora può nutrire così tante persone”.

Commenti