Soluzione ideale per l’accesso alla casa o all’appartamento

0
339
accesso alla casa

State aspettando un pacco da Amazon e lo state aspettando fremendo sul divano: il corriere potrebbe arrivare da un momento all’altro e infatti il citofono suona. Solo che, fuori, c’è un tempo da lupi: piove a dirotto, quasi grandina, e il vento sferza a molti chilometri all’ora: in queste condizioni, capire chi ha citofonato è quasi impossibile, dato che il citofono già gracchia di suo, con questo cattivo tempo la voce di chi ha suonato è davvero soverchiata.

Nessuna possibilità di capire se chi ha citofonato sia davvero il nostro corriere oppure…oppure un malintenzionato, qualcuno che potrebbe approfittare delle pessime condizioni meteo per camuffarsi e sgattaiolare in casa nostra. Così rimaniamo col fiato un po’ sospeso, con una vaga sensazione di disagio, fino a quando non ci accorgiamo che quello che si sta avvicinando sulle scale è davvero il corriere, con il nostro tanto agognato pacco.

Ci è andata bene, certo è che ora ci sentiamo un po’ sciocchi ad essere stati così sulle spine, ma in casa ci sono i nostri figli e non possiamo davvero permetterci nessuna sbavatura, nessuna piccola leggerezza, perché anche quelle possono rivelarsi fatali. Come risolvere il problema dell’accesso alla casa? Come capire, in qualsiasi condizione, chi sta suonando e perché? Nelle prossime righe vi parleremo di una tecnologia all’avanguardia che potrebbe togliervi il pensiero.

UN VIDEOCITOFONO DI ULTIMA GENERAZIONE

Immaginate di avere a vostra disposizione una videocamera grandangolare, che copra fino a 135 gradi di visuale, in alta definizione. Immaginate di abbinare a questa un audio incredibile, capace di isolare le voci dei visitatori dai fastidiosi rumori di fondo (soprattutto se abitate nei pressi di una strada trafficata, immaginate che comodità). Ora pensate che la videocamera di cui vi abbiamo parlato poco più su sia nascosta.

Perché nascosta? Perché così nessuno, sospettando della sua presenza, potrebbe essere tentato di nascondersi al suo occhio. Impossibile infatti che un malvivente decida di nascondersi davanti a qualcosa che non vede. E certamente sarà capitato anche a noi che, per pudore o per quella lieve sensazione di disagio derivante dalla possibilità di essere visti senza poter vedere di rimando, ci siamo nascosti davanti al videocitofono di un amico, cercando magari di non rientrare nell’inquadratura, non certo perché avessimo qualcosa da nascondere, ma per semplice volontà di scherno.

Se capita a noi, figuriamoci cosa potrebbe capitare a un malvivente, a qualcuno, cioè, che ha davvero qualcosa da nascondere. Questo problema verrà completamente superato da una videocamera nascosta. Una sicurezza davvero non da poco, vero? Non solo: immaginate di poter ricevere comodamente in mail un’immagine del visitatore alla vostra porta ovunque voi siate, oppure un videomessaggio lasciato per voi da un vostro amico che non vi ha trovato in casa, proprio come se il vostro citofono fosse una videosegreteria telefonica! Difendersi da potenziali criminali potrebbe anche avere dei risvolti divertenti, insomma.

Pensate alla vostra sicurezza e non affidatevi al caso: la vostra abitazione, i vostri bambini e gli anziani che vivono con voi meritano tutta la protezione e il controllo che questi tempi sono in grado di assicurargli.

Commenti