Drag Queen al loro debutto durante il Super Bowl LIV

Sensazionale debutto per le Drag Queen nella campagna pubblicitaria dell’evento sportivo.

0
483

Apparizione inaspettata alle udienze di impeachment del presidente Donald Trump, e ora debutto in uno degli eventi sportivi più attesi dell’anno.

Per la prima volta nella storia dello spettacolo, le drag queen appariranno nella campagna pubblicitaria del Super Bowl. Le vedremo in uno spot pubblicitario per il noto marchio di hummus Sabra, durante la partita di campionato il prossimo 2 febbraio, quando i Kansas City affronteranno i San Francisco 49ers.

Super Bowl Preview- Kansas City Chiefs-San Francisco 49ers

Katie Sowers, la prima donna ad allenare in un Super Bowl

Nel teaser della campagna pubblicitaria pubblicato la scorsa settimana sul canale YouTube della Sabra, Miz Cracker tenta goffamente di indossare un casco da football sopra la sua ingombrante e appariscente parrucca.

Spero di non lasciare i capelli nel casco“, dice, mentre Kim Chi guarda scettico.

Bob Witeck, stratega di marketing di lunga data, ha definito l’annuncio di Sabra “rivoluzionario“.

Per un pubblico strano, è una forma d’arte e un linguaggio “estraneo” “, ha detto Witek. “Arrivare al Super Bowl significa portare la nostra lingua in ogni casa della nazione di tutto il mondo“.

L’annuncio di Sabra potrebbe raggiungere circa 100 milioni di spettatori durante il Super Bowl, rivelandosi indicativo di un cambiamento radicale nella percezione pubblica del fenomeno, normalizzato grazie anche al successo del pluripremiato reality show “RuPaul’s Drag Race“.

Così “Il Super Bowl è il test definitivo, quando puoi correre rischi come questo e capire che la paura del trascinamento non è niente di quello che la gente immaginasse“, ha detto Witeck. “Siamo noi a raccontare la nostra barzelletta su noi stessi, con un senso dell’umorismo e dell’autenticità … con un po ‘di fortuna, tutti ridono con noi“.

Ma non finisce qui. Oltre alla prima pubblicità con i drag queen, Super Bowl LIV avrà anche il primo allenatore femminile e apertamente gay: Katie Sowers dei 49er.

Commenti